THEME OPTIONS

Choose a combination of predefined colors here. Here are some examples. You can create any additional number on your backend theme, also can choose the background you want and four differents layouts.

SKINS LAYOUT STYLE
BACKGROUND PATTERNS

  • Home
  • /
  • BPER Banca Beach Volley Tour e Campionato Italiano: incrocio magico a Cesenatico. La “carica dei 200” domani in campo per le qualificazioni

BPER Banca Beach Volley Tour e Campionato Italiano: incrocio magico a Cesenatico. La “carica dei 200” domani in campo per le qualificazioni

27 Giu, 2019 / 0

Partecipazione oceanica, livello altissimo, solita dose di divertimento e sole (nella speranza che la perturbazione risparmi la spiaggia romagnola sabato): sono questi gli ingredienti del terzo appuntamento del BPER Beach Volley Tour che combacia con il secondo appuntamento del Campionato Italiano, dopo il grande successo di Milano, anticipato dalle giornate dedicate al circuito tricolore giovanile.

Organizzazione locale affidata alla BVU, coordinamento della Fipav per tre giorni di spettacolo puro, sia dal punto di vista della partecipazione, sia da quello tecnico che si preannuncia elevatissimo nei due tabelloni, a tal punto che la giornata di domani, dedicata alle qualificazioni, assomiglia ad una vera e propria tappa del campionato italiano.

Qualificazioni a cui, su indicazione del comitato organizzatore, parteciperanno tutte le coppie iscritte: 41 in campo femminile e 53 in campo maschile a caccia di uno dei dodici posti (sei per genere) nel tabellone principale le cui sfide scatteranno sabato mattina e si concluderanno con le finali domenica pomeriggio.

In campo maschile sono ben 53 le coppie iscritte alle qualificazioni con la presenza del fresco vice campione del mondo Under 21 Jakob Windisch che torna in coppia con Cottafava (Club Italia) dopo la fortunata parentesi con Di Silvestre, impegnato in Svezia nel campionato Europeo Under 20. Tra le coppie di spicco del torneo di qualificazione che si disputerà con la consueta formula dell’eliminazione diretta anche Geromin/Camozzi, Andrea Lupo/Vanni, Storari/Montinaro, Alfieri/Sacripanti, Do Nascimento/Benzi, Canegallo/Casellato, Krumins(Kessler, Rossi/Morelli, Bertoli/Bigarelli, Dzavoronok/Pizzileo, Cottarelli/Ceccoli, Di Silvestre/Sette e Romani/Arienti.

Nove le coppie già inserite in un main draw che assomiglia a quello di un torneo World Tour, visto che diverse coppie presenti hanno già alle spalle risultati importanti nel circuito mondiale come i numeri 1 del ranking Rossi/Carambula, secondi a Sydney e quarti a Xiamen quest’anno e in preparazione per il Campionato Europeo di Mosca a inizio agosto. Stessa cosa per i numeri 2 Abbiati/Andreatta e poi, a seguire, Manni/Bonifazi, la forte coppia slovena Zemljak/Pokersnik, Cecchini/Dal Molin, De Fabritiis/Michienzi, Ingrosso/Ingrosso, reduci dal successo di Milano e non certo secondi a nessuno se si parla di esperienze internazionali e la novità dell’ex azzurro Simone Parodi in coppia con uno specialista come Michele Crusca.

In campo femminile livello altrettanto elevato con una qualificazione densa di coppie interessanti che si daranno battaglia per entrare nel tabellone principale, a partire dalle nazionali Barboni/Puccinelli che nell’ultima tappa del World Tour a cui hanno partecipato, in Cina, hanno chiuso al nono posto e poi via via con Costantini/Lantignotti, Ferraris/Michieletto, vincitrici lo scorso anno del torneo World Tour a Samsun in Turchia, They, reduce dal nono posto al Mondiale Under 21, con Gradini, Godenzoni/Rinaldini, Colzi/Gili, fino ad arrivare a Saguatti/Dalmazzo, coppia inedita, esperta e molto interessante. Sono 41 le coppie iscritte.

Nove, invece, i binomi già in un tabellone principale di alta qualità con le vincitrici di Milano, Jessica Allegretti e Giulia Toti al numero uno e, a seguire, le slovene invitate Kotnik/Jancar, Colombi/Breidenbarch, D. Allegretti/Annibalini, Benazzi/Leonardi, Sacco/Enzo, le neozelandesi Kriwan/MacDonald, Meniconi/Galazzo, rivelazioni di Milano, dove hanno chiuso al secondo posto e Orsi Toth, reduce dal nono posto Mondiale Under 21 e l’”americana” Bianchin.